Home Il Bullone Essere genitori oggi

Essere genitori oggi

Inchiesta tra i B.Liver sull’essere genitori, problemi e speranze in questi anni così difficili nei rapporti tra le generazioni.

"Mio papà è sempre stato il mio eroe e il mio principe azzurro fin da quando ero piccola" Immagine generata Con Bing Image Creator

Anjelina: “Io e mio padre legàti da musica e canzoni a voce alta”

Anjelina ha avuto l'immensa fortuna di avere un padre amorevole, il suo primo amore: un vero principe azzurro. Da lui ha ereditato la musica, ma soprattutto la spinta ad essere una donna audace. Ce lo presenta attraverso questo articolo.

Intervista a Edgarda Ferri: “I padri? Le radici dei loro errori e le ragioni...

Edgarda Ferri è una giornalista, scrittrice e saggista. Per il libro "Dov'era il padre?", pubblicato nel 1982, ha intervistato padri di terroristi, imponendosi nel mercato dell'editoria. L'ha intervistata, sulla figura del Padre, Giancarlo Perego.
"Ricordo ancora quando cadevo per le prime volte, cadevo dai quad, mio padre correva e aiutandomi mi domandava «Ti sei fatto qualcosa?», io mi guardavo e anche se avevo ginocchia o gomiti sbucciati rispondevo «No, no, tutt’apposto», allora lui mi guardava con ammirazione mentre sputavo il brecciolino, che faceva un’indesiderata compagnia ai denti, e mi diceva «Vai vai, ti raccomando, più forte di prima». Immagine generata con sistema di intelligenza artificiale Bing Image Creator

Padri visti dai figli: “Papà, adesso c’è la mia voce a parlare per te”

Il B.Liver Salvatore ha deciso di raccontare al Bullone il suo papà, anche se non c'è più: ora è la sua voce a parlare per lui.

“Tutti i padri che ho immaginato”, intervista alla poetessa Vivian Lamarque

Vivian Lamarque è una poetessa, scrittrice e traduttrice italiana. Nata a Tesero, un piccolo comune di montagna della provincia di Trento, viene data in adozione all’età di nove mesi a una famiglia milanese. Dopo la precoce perdita del padre adottivo, scopre di avere due madri, nello stesso anno inizia a scrivere le prime poesie. Da molti anni collabora con il Corriere della Sera, ed è vincitrice del Premio Strega Poesia, con l’opera "L’amore da vecchia". L'ha intervistata per il Bullone la B.Liver Elisa.
"Eppure un padre si ama, qualunque cosa esso sia stato per noi. Si ama per ciò che è stato, o per ciò che avremmo sognato che fosse".

Padre, io ti amo qualunque cosa tu sia stato per me

La B.Liver Arianna si apre al Bullone con una riflessione su un padre che ama, ma che non c'è. Alla riflessione aggiunge i suoi sentimenti contraddittori per chi, al posto della figlia, ha scelto l'eroina: una scelta che la ragazza analizza, ma che, nonostante tutto, non toglie l'affetto nei suoi confronti.
La situazione si è quindi capovolta: «in passato erano i padri a comandare e i figli si preoccupavano di essere come loro li volevano; ora è il figlio che detta legge e il padre si sforza di essere come lui lo vuole, creando non pochi danni alla prole». Illustrazione di Giorgio Maria Romanelli.

Essere genitori oggi: quel giorno sbagliato, dov’era tuo padre?

La B.Liver Loredana si muove sul terreno della pedagogia e della psicologia per presentarci i vari ruoli che il padre ha avuto. Mostrandoci criticità e punti di forza, ricostruisce la realtà dell'essere e dell'essere stato padre; dalla cultura cristiana e biblica, fino al dolore di Gino Cecchettin e Nicola Turetta: due padri, due dolori differenti.