Il Bullone è il pensiero dei B.Liver.

Con il tuo contributo possiamo realizzare progetti sociali insieme a ragazzi che vanno oltre la malattia.

di Bill Nada

Progetti-realtà: le vite umane si possono salvare

Federica, B.Liver, ci spiega come trasformare un sogno in realtà, passo dopo passo, "ciottolo dopo ciottolo". In particolare, la progettazione è fondamentale quando si tratta di rendere consapevoli i soggetti affetti da DCA: sognare insieme e progettare insieme può salvare vite.

Sogni e progetti

I ragazzi del Bullone ragionano sulle due parole che ricorrono nei loro discorsi e che segnano spesso la differenza tra utopia e realtà...
"Sogni e progetti". Illustrazione di Chiara Bosna.

Progetti-realtà: le vite umane si possono salvare

Federica, B.Liver, ci spiega come trasformare un sogno in realtà, passo dopo passo, "ciottolo dopo ciottolo". In particolare, la progettazione è fondamentale quando si tratta di rendere consapevoli i soggetti affetti da DCA: sognare insieme e progettare insieme può salvare vite.

Sogni e progetti: “Aladdin, aiutami a realizzare i desideri 2024”

la B.Liver Sofia riflette sul concetto di desiderio, chiedendosi quanti effettivamente portino a termine gli obiettivi decisi a inizio anno, e scritti magari sulle famose "bucket list" ormai tanto in trend negli ultimi anni.

Sogni o progetti? Sì, dentro di sé e oltre noi stessi

Il B.Liver Andrea ci parla di sogni e progetti, dall'etimologia delle parole all'intervista di Paola Cortellesi, regista di "C'è ancora domani", film record di incassi, che sostiene di non aver mai avuto sogni, ma progetti. E anche il nostro Bullone è una lettera composta da tante voci che sognano e, insieme, progettano.

Il presente che cambia

Le parole chiave sono “speranza”, “partecipazione” e “presente”, per combattere la crisi e diffondere ottimismo. Le storie indirizzano il nostro cammino, mentre le donne di tutto il mondo combattono per aver riconosciuti i propri diritti.

Lettera aperta al ministro dell’istruzione: “Quanto è difficile lavorare nelle scuole”

La B.Liver Alessandra è un'insegnante che spiega perché ottenere una cattedra a scuola è sempre più difficile. Questa è la sua lettera al ministro dell'istruzione.

“Ho dipinto la Coop per fare incontrare persone e supermercati”: intervista a Laura Latini, manager e presidente di Coop Italia

La B.Liver Sofia ha intervistato Laura Latini, presidente di Coop Italia, che racconta come, da donna, ha inseguito le sue passioni nel mondo del lavoro e della grande distribuzione, curando le relazioni con la clientela e la qualità dei prodotti offerti.

“La lingua non ha né sesso, né genere, si evolve con la società”: intervista al semiologo Stefano Bartezzaghi

Stefano Bartezzaghi è un semiologo, già allievo di Umberto Eco, giornalista, scrittore, enigmista, tra i più importanti studiosi di giochi di parole, umorismo e creatività. Collabora da diversi anni con le maggiori testate con le sue rubriche. Ha all’attivo numerosissime pubblicazioni, sia divulgative sia saggistiche. L'ha intervistato per noi il B.Liver Edoardo.

“Fatevi i corpi vostri”: intervista alla scrittrice e storica Giulia Paganelli, conosciuta come “Evastaizitta”

La B.Liver Elisa ha intervistato Giulia Paganelli: autrice, antropologa, storica ed attivista. Sul suo profilo e nei suoi libri parla di femminismo, grassofobia e fisici non conformi. Su Instagram è "Evastaizitta".

Altri articoli del Bullone

I grandi personaggi della nostra storia intervistati dai giornalisti del Bullone, attraverso il dialogo con chi li ha conosciuti bene e che si mette nei loro panni. Il tutto accompagnato dai meravigliosi ritratti di Max Ramezzana.

Intervista impossibile a Italo Calvino: “La leggerezza è un modo di guardare il mondo”

Cinzia Farina, cronista del Bullone e Paolo Di Stefano (giornalista e scrittore, già responsabile della pagina culturale del Corriere della Sera, ha lavorato per la Repubblica e per la casa editrice Einaudi) hanno avuto un incontro emozionante con Italo Calvino, uno tra i maggiori scrittori del secondo Novecento, di certo il più famoso, tradotto e conosciuto in tutto il mondo. Questa è l'intervista impossibile di questo numero,

Nicole racconta come convive con l’epatite B: “Faccio atletica, corro e vinco. E tengo a bada la mia malattia”

Per la B.Liver Story di questo mese, la giovane B.Liver Nicole racconta la sua convivenza con una brutta malattia: l'epatite B, ma anche il suo riscatto con l'atletica. Leggi la sua storia!

Progetti-realtà: le vite umane si possono salvare

Federica, B.Liver, ci spiega come trasformare un sogno in realtà, passo dopo passo, "ciottolo dopo ciottolo". In particolare, la progettazione è fondamentale quando si tratta di rendere consapevoli i soggetti affetti da DCA: sognare insieme e progettare insieme può salvare vite.

Sogni e progetti: “Aladdin, aiutami a realizzare i desideri 2024”

la B.Liver Sofia riflette sul concetto di desiderio, chiedendosi quanti effettivamente portino a termine gli obiettivi decisi a inizio anno, e scritti magari sulle famose "bucket list" ormai tanto in trend negli ultimi anni.

Intervista impossibile a Italo Calvino: “La leggerezza è un modo di guardare il mondo”

Cinzia Farina, cronista del Bullone e Paolo Di Stefano (giornalista e scrittore, già responsabile della pagina culturale del Corriere della Sera, ha lavorato per la Repubblica e per la casa editrice Einaudi) hanno avuto un incontro emozionante con Italo Calvino, uno tra i maggiori scrittori del secondo Novecento, di certo il più famoso, tradotto e conosciuto in tutto il mondo. Questa è l'intervista impossibile di questo numero,

Erasmus: diamo più cuore all’Europa

Saltate sulle carrozze. Il treno targato "Bullone EU" è in partenza!

MANIFESTO

Siamo una fondazione no profit che attraverso il coinvolgimento e l’inclusione lavorativa di ragazzi che hanno vissuto o vivono ancora il percorso della malattia, promuove la responsabilità sociale di individui, organizzazioni e aziende.

I ragazzi si chiamano B.Liver e la loro esperienza genera Il Bullone, un nuovo punto di vista che va oltre il pregiudizio e i tabù verso uno sviluppo sociale, ambientale ed economico sostenibile.

Il Bullone è pensiero: un giornale, un sito e un canale social, i cui contenuti sono realizzati insieme a studenti, volontari e professionisti per pensare e far pensare.

Il Bullone è azione: esperienze con i B.Liver, progetti di sensibilizzazione, lavoro in partnership con aziende.

Il Bullone organizza per i B.Liver attività settimanali: interviste e incontri, formazione e laboratori, approfondimenti e svago.

Il Bullone fa sensibilizzazione attraverso visionari progetti artistici, viaggi temerari, storytelling, esperienze e incontri che uniscono realtà diverse in percorsi originali.

Il Bullone lavora in partnership con aziende che credono nel suo sguardo, ironico, profondo e fuori dalle convenzioni, per sviluppare e realizzare progetti di comunicazione, eventi formativi e nuovi prodotti.

Il Bullone.
Pensare. Fare. Far Pensare.

Attendere, copia in corso...

La creazione di molteplici copie può richiedere un po' di tempo
(fino a 5 minuti su un server lento).

Il tempo medio è di 8 copie al secondo.
Vai alla barra degli strumenti Esci