I DISAGI DI VIVERE A MILANO

by

Cari amici del CHE BLOG ! quanti di voi vivono a Milano o dintorni?

Come saprete l’estate è un periodo magico nella metropoli: il caldo afoso che non ti fa respirare, il cemento che emana tutte le sue sostanza cancerogene, le ascelle sudate e puzzolenti della gente in metro, la moltiplicazione degli orientali in piazza Duomo… insomma un paradiso terrestre.

Ma oggi non siamo qui solo per parlare delle gioie dell’estate, cercherò infatti di fare una panoramica dei vari problemi che affliggono quotidianamente i milanesi (imbruttiti e non).

Tanto per cominciare inizierei dal mio argomento preferito: la metropolitana. Come avrete capito, forse, sono particolarmente legata a questo mezzo di trasporto non solo perché lo prendo tutti i giorni ma perché è effettivamente un luogo mistico dove tutto può accadere: vecchiette che fanno le bulle, giocatori improvvisati di Football americano che potrebbero esser presi a giocare in qualsiasi grande squadra a livello mondiale, resse e risse di ogni tipo tra ogni essere umano a dispetto del sesso, dell’età e della statura, passeggini che volano, persone che si suicidano sono i binari e bloccano tutto il traffico e la gente che si incazza pure perché il “poveretto” ha intralciato tutta la loro tabella di lavoro ! Insomma avrete capito che è un posto dove l’amore e l’odio si scontrano … e alla fine vince l’odio.

Poi, secondo il consiglio di una mia cara amica, mi piacerebbe parlarvi di una piaga che da secoli affligge la città: i piccioni ! Allora amici, parliamone.

Quante volte vi è capitato di vivere quell’ infernale situazione portata da uno stormo di piccioni che si dirige in picchiata verso le vostre teste minacciandole di farle diventare latrine pubbliche? Personalmente posso dirvi con esattezza le volte che un piccione mi ha considerata come il suo gabinetto personale, sono state quattro ! Ora, non sta qui a raccontarvi nel dettaglio come e dove mi siano capitate certe avventure, ma semplicemente volevo farmi capire che non c’è nulla da vergognarsi, sono cose che capitano. Essere cagati in testa da un piccione succede ! 

E quando siete in Piazza Duomo a fare slalom come se doveste vincere le olimpiadi per cercare di evitare le suddette orde di uccelli che attentano alla vostra vita, ecco sappiate che non siete soli, che c’è un’intera comunità di individui che nei pensieri più intimi ha il desiderio di trucidare quelli che prendono addirittura il mangime per attirare i piccioni per far fare le foto ai turisti, o che sarebbe molto felice di vedere i bambini volare così come essi stessi fanno volare quei volatili del demonio spaventandoli nella vostra direzione.

Per non parlare poi dei turisti con i selfiestick con i quali ogni volta ti sembra di vivere nell’universo de Il Trono Di Spade perché gli stessi atteggiamenti che hanno i cavalieri durante una battaglia per schivare i colpi di spada del nemico, tu li devi avere con quelle odiose prolunghe di alluminio che arrivano da ogni dove. E quindi anche qui si da inizio a quella serie di movimenti disumani capaci di far impallidire anche Neo di Matrix.

Oppure quando non sai dove Non guardare perché ci sono macchine fotografiche ovunque, tra orientali e fashion blogger, e vorresti evitare di rimanere impresso permanentemente nella foto di uno sconosciuto. O ancora, ci sono le persona come me che non aspettano altro dalla vita così da poter fare faccio stupide dietro una coppietta che si fa un selfie davanti al Castello Sforzesco.

Bene amici del CHE BLOG ! so che non sono tutti i qui i disagi che impone questa incredibile città, quindi aspettatevi un seguito!

Come al solito se avete consigli da darmi o vi piacerebbe raccontare la vostra esperienza fatelo lasciando un commento qui sotto. Un bacio a tutti gli amici del CHE BLOG !

You may also like

Leave a Comment

Your email address will not be published.