COME AFFRONTARE LA SFIGA

COME AFFRONTARE LA SFIGA

di ADA BALDOVIN

Immagine in evidenza: www.nemicolettore.com

Cari amici del CHE BLOG! oggi vi parlerò di sfiga e di come affrontarla al meglio.

Modestamente mi reputo una professionista ormai nell’affrontare le sfortune della vita, così come tanti ragazzi del progetto B.LIVE che scrivono sul Bullone.

Ma cos’è la iella? La iella è tante cose, è essere infradiciati da un macchina ad un passo dalla scuola, è finire la benzina a tangenziale, è perdere il treno perché la metro era ferma, è ricevere la chiamata della tua vita con l’1% di carica ed è sfiga ammalarsi di una malattia grave nel mezzo della tua giovinezza.

 

Immagine di: www.sabrinabibablog.wordpress.com

 

La sfortuna può avere mille sfaccettature diverse e le persone l’affrontano con vari stratagemmi.

C’è chi si getta del sale alle spalle, chi usa filastrocche, chi tocca ferro o legno o il peperoncino

Ma ora  amici, vi dirò i cinque metodi con cui affronto la iella, su come cerco di eluderla, così da rimediare alle piccole o grandi sfighe che capitano ogni giorno.

1) L’ESORCISMO DURO: qualora vi dovesse capitare di entrare in contatto con una situazione di vera sfortuna quotidiana, iniziate ad imitare il prete del film L’Esorcista ! Scagliate barili di acqua santa sullo specchio rotto e appoggiateci sopra un crocifisso, recitate una preghiera in latino e chiamate un prelato per fatevi ribenedire la casa.

2) LA SFIGA CON LA SFIGA: se vi si versa dell’olio per terra voi esagerate!! Versateci tutta la bottiglia! Il danno ormai è fatto, tanto vale esorcizzarlo amplificandolo oltre ogni modo. Non abbiate paura della iella! Fatele vedere chi comanda !

3) L’ESORCISMO MERIDIONALE: Vedete un g atto nero per strada? Non temete, nonna Maria vi viene in aiuto ! Per togliervi di dosso la iella girate su voi stessi tre volte, sputate per terra e facendo il segno delle corna con entrambe le mani recitate le parole “agl’ fravagl’ fattur ch’a nun quagl’ ).

 

 

4) IL SUPERSTIZIOSO VERO: Se vi viene posta davanti una pagnotta di pane al contrario non disperate amici del CHE BLOG ! c’è un modo unico ed efficace per evitare la sfiga; iniziate a dare di matto, urlate e picchiate che vi sta di fianco. Toccate ferro, legno, peperoncino, baciate un ferro di cavallo ancora zozzo, rapite un coniglio e saccheggiate un lepricauno. Tutto questo non prima di esservi rotolati come maiali nel fango in un campo di quadrifogli.

5) IL “LET IT BE” : Se la iella ha deciso di colpirvi ahimè non c’è nulla che possiate fare affinché questa si plachi. Lasciate dunque che vi colpisca brutalmente; prima o poi finirà e voi potrete continuare in pace la vostra vita !

Molto bene amici del CHE BLOG ! anche per oggi è tutto, spero che i miei consigli vi siano stati utili. Scrivetemi i vostri metodi per combattere la iella qui sotto in un commento.

Un bacio a tutti dal CHE BLOG !

Scrivi un commento su questo articolo