COME AFFRONTARE IL PRIMO BACIO

by

Uno dei momenti più imbarazzanti della giovinezza. IL  PRIMO BACIO!!!

Come ci si approccia al primissimo bacio? Devi andare a stampo? con la lingua? Tanta lingua, poca lingua? E le mani??

In testa, in una frazione di secondo, ecco affiorare tutte queste domande in un unico istante di puro panico misto ad eccitazione.

Personalmente penso che serva tanta pratica prima di riuscire a dare un bacio con i fuochi d’artificio. Però per evitarvi figure come uno scontro tra denti e denti o un mare di saliva inutile o l’imbarazzante pezzetto di lingua che tenta di far inutilmente capolino tra la bocca serrata dell’altro, ecco un paio di consigli utili.

(Attenzione: i consigli proposti sono strumenti soggettivi senza alcun supporto medico o psicologico. Ascoltare attentamente le avvertenze del proprio psicoanalista prima di procedere nella lettura, può portare ad effetti indesiderati anche gravi.Tener fuori dalla portata dei bambini. )

1) GLI OCCHI. CHIUSI ! Non guardate la vostra dolce metà con gli occhi spalancati e speranzosi perché dall’altra parte si recepisce un’espressione altamente anti-sexy che porta all’allontanamento sicuro.

2) L’APPROCCIO. Lento e progressivo. Stampatevi sulla faccia un sorriso (che non significa mostrare tutti i vostri denti, basta solo un accenno).  Se siete seduti, la vostra mano deve scivolare dietro la schiena dell’altro SENZA TOCCARLA, solo nel momento in cui avete iniziato il bacio vi è concesso toccare. Se siete in piedi, vale la stessa regola, iniziate ad alzare le mani in direzione della faccia dell’altro ma non toccatelo finché non vi siete baciati.

3) LA BOCCA. Siate calmi, non perdete il controllo. Fate in modo che che vi stia davanti non debba lottare contro una piovra assassina. Non aprite la bocca, ne tantomeno contraete le labbra fino a che non siete sicuri che l’altro abbai gli occhi chiusi o che per lo meno si trovi a massimo cinque centimetri dalla vostra faccia.

4) IL BACIO. Arriviamo a parlare del fantomatico bacio! Non fatevi prendere dalla passione del momento (quelle sono cose da fare quando si è più esperti). Cercate di capire dove sta andando l’altro, seguitelo, e lui farà lo stesso con voi. Dopo un paio di secondi, se si sente una certa sintonia, si può iniziare ad osare di più. Aprite leggermente le labbra senza muovervi troppo col corpo (il dente a dente non è sexy). Se l’altro farà lo stesso siete a cavallo.

 

5) LA LINGUA. Se malauguratamente il vostro partner non si sforza di aprire le labbra e le tiene serrata, rinunciate in partenza alla lingua! Non forzate la cosa! Nel fortunato caso opposto siate delicati. Questo non significa fare tipo serpente con un pezzetto di lingua che entra ed esce dalla fessura, ma nemmeno essere un polpo con la lingua che arriva alle tonsille! Siate tranquilli, calmi, lasciate che il bacio si evolva naturalmente con l’aiuto dell’altra persona.

6) LE MANI. Ovvio, durante il bacio, ci si abbraccia. Non negatevi questa esperienza!

7) QUANDO SI FINISCE. Poco prima, quando capite che il bacio sta finendo, onde evitare i ponti di saliva da un labbro all’altro, vedete di capire se avete della saliva eccessiva in bocca e nel caso mandatela giù. Dopodiché riaprite gli occhi quando siete già un paio di centimetri lontani dalla faccia dell’altro. Lasciate le mani in posizione e guardate negli occhi la persona che avete appena baciato.

Questi sono i consigli più utili che mi siano venuti in mente per affrontare il primo bacio. Quasi sicuramente sono consigli fittizi, anche perché diciamocelo, chi seguirebbe alla lettera delle indicazioni del genere in uno dei momenti più importanti della propria vita?

Come al solito se vi sono piaciuti i miei consigli o se ne avete degli altri scrivetemi un commento qui sotto!

Un bacio dal CHE BLOG!

You may also like

Leave a Comment

Your email address will not be published.