CHE SOGNO SCEGLIERE !

CHE SOGNO SCEGLIERE !

di ADA BALDOVIN

Illustrazione di: www.miathletic.com

Quando ti chiedono da piccolo “qual’è il tuo sogno nel cassetto?” le risposte sono tante: la principessa, l’astronauta , il veterinario, il calciatore… .

Ci sono così tante professioni, lavori.. il solo pensiero di diventare grandi quando si è piccoli è un sogno!

Perché quando sei piccolo ti senti il dovere di dimostrare sempre quanto sei grande e in grado di comportanti da adulto, ma quando diventi grande e ti tocca davvero scegliere quale sogno inseguire l’unica cosa che vorresti sarebbe tornare piccolo per avere più tempo per pensarci.

Ci sono tanti sogni tra cui scegliere e a volte è davvero difficile capire a quale si è destinati.

Se lo chiedessi a voi lettori? Qual’è il vostro sogno nel cassetto?

IO personalmente ne ho avuti un paio: lavorare nel mondo della musica e diventare una discografica, scrivere sceneggiature per i film di Hollywood, diventare insegnante di storia…

Quando si diventa grandi si diventa anche automaticamente cinici nei confronti della vita. Tutti i sogni che avevi da piccolo scompaiono il più delle volte e lasciano il posto alla “dura realtà dei fatti” .

Il sogno di diventare un astronauta si trasforma in quello di avere un posto di lavoro come un altro e tutte le fantasie iniziano a limitarsi alle possibilità che uno si da pensando “ma sì, non sarà mai possibile”.

E se invece lo fosse? 

Noi giovani siamo stati molto condizionati in questi anni dai pensieri negativi che abbiamo sentito dall’alba della crisi economica. Ormai ai bambini non si dice più “ti auguro di diventare un calciatore” ma “ti auguro di trovare un lavoro”.

Cosa c’è quindi di sbagliato nei sogni? Cosa c’è di sbagliato nel credere che quello che vuoi per una volta sia realizzabile.

Noi desideriamo quello che vediamo. Se abbiamo visto qualcuno che ci ha ispirati tanto da voler diventare come quella persona perché non poter pensare “posso davvero essere io quella persona”?

Il segreto sta nell’impegnarsi ogni giorno della propria vita, se si ha uno scopo questo è l’unico modo per raggiungerlo.

Non esiste la persona che non ha un sogno, anche nel profondo del proprio intimo, quello che a volte abbiamo troppa paura di vere, si può nascondere il desiderio più forte che è rimasto congelato in quell’angolino per troppo tempo.

Ai giovani che hanno un sogno vorrei dire di non arrendersi. Di perseguirlo qualunque esso sia. Di non aver paura delle porte in faccia perché quelle ci saranno sempre. Di non aver paura di quelli che ti diranno “non ce la farai mai” perché anche loro saranno una costante.

Non demoralizzatevi ancor prima di averci provato con tutte le vostre forze. Perché anche in un eventuale fallimento sapreste di non avere rimpianti, di avercela messa tutta.

Il posto per tutti nel mondo dei sogni so bene anche io che è da ritenersi impossibile ma questo a maggior ragione dovrebbe spingerci a volerci migliorare ogni giorno, ad entrare in competizione con noi stessi e farci crescere a suon di esperienze.

Non rinunciate ragazzi prima che tutto sia finito. Siate forti, siate coraggiosi e cercate di arrivare lì dove volete.

Quali sono i vostri sogni nel cassetto e cosa ne pensate?

Un grande bacio a tutti dal CHE BLOG !

Scrivi un commento su questo articolo

2 commenti pubblicati

...

Emanuele

19 novembre 2017 at 8:47

Non è facile essere testardi e perseguire i propri sogni, soprattutto se ancora non li conosci! E’ strano per me trovarmi a “cercare” dei sogni diversi da quelli che ho sempre avuto… A volte, si sogna di fare tutto e si scopre di non sognare nulla. Condivido che i sogni nel cassetto fanno la muffa! (E poi puzzano)
Grande articolo! Mi ha fatto pensare molto
Brava Ada

    ...

    Ada_Il Bullone

    20 novembre 2017 at 11:39

    Grazie Emanuele ! Spero davvero che tu riesca a trovare un nuovo sogno da perseguire 🙂

Articoli recenti